• Memoria del Movimento Lis Subito sulla proposta di legge AC 4679 “legge quadro sui diritti di cittadinanza delle persone sorde, con disabilita’ uditiva in genere e sordocieche”

    venerdì, novembre 17, 2017

    Questo documento rispecchia la nostra mission, che e’ quella di ottenere una legge che garantisca libertà di scelta tra tutti gli strumenti atti a garantire diritti di cittadinanza alle persone sorde, senza distinzione di eta’ o di tipo di patologia, secondo la Convenzione Onu sui diritti dei disabili. la memoria e’ stata depositata alla Camera […]

    Continua...
  • Approvata la lingua dei segni alla Regione Basilicata!

    giovedì, novembre 9, 2017

    Il 7 novembre 2017 anche la Regione Basilicata dà il suo parere positivo alla Lingua dei Segni. Qui sotto il comunicato ufficiale della Regione Basilicata.  Dal sito istituzionale della Regione Basilicata . Il testo, proposto da Napoli (Psl-Fi), Miranda Castelgrande, Spada e Lacorazza (Pd), riconosce la Lis come “strumento attraverso il quale impedire forme di […]

    Continua...
  • La Giunta Regionale del Lazio approva il regolamento a seguito della legge regionale n. 6/2015

    giovedì, ottobre 26, 2017

    Il Bollettino ufficiale della Regione Lazio, n. 85  pubblica la deliberazione della Giunta Regionale e degli Assessori a seguito della seduta avvenuta il 10 ottobre 2017 e reca la dicitura: “Adozione del Regolamento di attuazione della legge regionale 28 maggio 2015, n. 6, contenente le disposizioni per l’attuazione degli interventi di cui all’art. 2, i […]

    Continua...
  • Pubblicata una nostra rettifica all’articolo di Sette del Corriere sul rapper Brazzo

    domenica, settembre 3, 2017

      Sul numero  30 di Sette  – Corriere della sera del 27 luglio 2017, nella rubrica “Settebello”, è stato pubblicato un articolo dedicato a Brazzo, il rapper sordo testimonial della lingua dei segni: http://www.corriere.it/sette/17_luglio_27/settebello-brazzo-rapper-sordomuto-che-lotta-la-lingua-segni-4036e77c-7229-11e7-9029-c4822e477054.shtml  Pur essendo lodevole l’intento informativo del contributo, abbiamo notato un errore nel titolo (l’utilizzo del termine “sordomuto”) e lo abbiamo immediatamente segnalato […]

    Continua...
  • dalla testata superando

    mercoledì, marzo 22, 2017

      La testata www.superando.it ha pubblicato la nostra opinione (redatta e firmata da diverse organizzazioni) in riferimento alla lettera pubblicata dal Comitato Nazionale Genitori Famigliari Disabili Uditivi (qui la lettera). Qui la pagina della nostra opinione pubblicata dal sito superando.    

    Continua...
  • Piccoli passi in avanti verso il riconoscimento della LIS: news da Maccagno con Pino e Veddasca (VA)

    martedì, marzo 14, 2017

    Fonte: Varese News del 11-03-2017 Si’ alla Lingua Italiana dei Segni Il consiglio comunale ha votato la proposta di riconoscere questo linguaggio che aiuta a comunicare chi non sente. Tutto per amore di un piccolo concittadino. MACCAGNO. Davanti a un folto pubblico si è svolto venerdì 10 marzo il consiglio comunale di Maccagno con Pino […]

    Continua...
  • Risposta al comitato nazionale genitori famigliari disabili uditivi

    martedì, marzo 14, 2017

    Fonte sito: SUPERANDO.it  Fonte lettera redatta dal comitato nazionale genitori famigliari disabili uditivi  Il sito Superando pubblica un articolo dal titolo beneaugurante “Per garantire l’inclusione delle persone sorde nella società di tutti”; tuttavia, leggendo il corpo dell’articolo, si nota che ancora oggi, nel secondo millennio ci sia una sorta di confusione, voluta o meno, alla […]

    Continua...
  • SCUOLA: RITIRO DELLE 8 LEGGI DELEGA , CON PARTICOLARE ATTENZIONE AL RITIRO DELLA 378

    mercoledì, marzo 1, 2017

    Raccogliamo l’invito ad aderire alla petizione per  il ritiro di tutti i decreti attuativi a livello scolastico. qui il testo:  Fonte da Change.org Ritiro di tutti i decreti attuativi, dannosi per la reale qualità dell’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e degli alunni normodotati. Il Disegno delle “leggi delega” è infatti, un testo non emendabile, […]

    Continua...
  • Istituto per sordi rischia chiusura, appello al Miur

    venerdì, febbraio 17, 2017

    Fonte: agenzia ANSA del 14-02-2017 L’Istituto Statale per Sordi di Roma, la prima scuola pubblica per persone sorde in Italia (aperto nel 1786) rischia di dover chiudere presto per mancanza di finanziamenti, e lancia un accorato appello al Governo e al Ministero dell’Istruzione. L’Istituto è in attesa, da 20 anni, dell’emanazione del “Regolamento di riordino” […]

    Continua...
  • ANCORA UNA VOLTA PERSONE SORDE SENZA DIRITTI

    venerdì, febbraio 10, 2017

      Abbiamo seguito con grande partecipazione ed accolto con entusiasmo l’approvazione della legge Regionale 6/2015 “Disposizioni per la promozione del riconoscimento della lingua italiana dei segni e per la piena accessibilità delle persone sorde alla vita collettiva. Screening uditivo neonatale”. Finalmente la regione Lazio ha garantito i diritti alle persone sorde negati da troppo tempo. La […]

    Continua...

Urgente

Apr
14

Vallepietra

  Il comune di Vallepietra il 5 aprile 2014 ha approvato con la Delibera n. 3 del Consiglio Comunale il riconoscimento della LIS. Si aggiunge questa alle delibere già approvate dei comuni di Subiaco e Jenne. Continua così il lavoro di sensibilizzazione del Movimento LIS Subito! presso gli enti locali grazie anche all’impegno di alcuni assessori comunali del Lazio per il […]

Continua...
Apr
13

Subiaco con la LIS!

Il comune di Subiaco è stata convocata la seduta straordinaria del Consiglio Comunale in prima convocazione per il giorno 8 aprile 2014 alle ore 18,00 ed in seconda convocazione per il giorno 9 aprile 2014 alle ore 18,00, per discutere del seguente ordine del giorno. Il Consigliere Timperi ha poi presentato la proposta di “Riconoscimento […]

Continua...
Apr
11

Jenne

L’Amministrazione di Jenne, nella prossima seduta di Consiglio Comunale, che si terrà il giorno 12 aprile 2014 alle ore 19,00, procederà all’approvazione della proposta di delibera per sensibilizzare il Parlamento italiano e la Regione Lazio al riconoscimento ufficiale della LIS, in attuazione a quanto già deliberato dalla Giunta Comunale il 12 febbraio 2014. La volontà […]

Continua...

News

Mar
28

Sogno o son desto?

Il video della Samsung  è bello ed emozionante: ci fa sognare un mondo aperto che accoglie le differenze comunicative. Non sogniamo che tutti imparino la lingua dei segni nel quartiere in cui viviamo, come fanno per Muharram, crediamo che le nuove tecnologie potranno abbattere le barriere comunicative anche con una semplice video chiamata. http://www.lastampa.it/2015/03/11/multimedia/societa/un-giorno-senza-barriere-per-muharrem-kilrUWu9pJnqi6SmmQuM4N/pagina.html http://time.com/3740376/samsung-ad-deaf-man-neighbors-learn-sign-language/  

Feb
10

La risposta al signor Max Brod sul Fatto Quotidiano

Dopo aver letto l’articolo del Fatto Quotidiano del 8 febbraio 2015 : Le associazioni sono divise, le persone sorde no!   Ancora una volta il dibattito sul riconoscimento della LIS è proposto come un’opposizione tra Fiadda, un’associazione di genitori udenti di bambini sordi e l’ENS, un’associazione di adulti sordi. In realtà il pensiero dei sordi […]

Feb
9

La risposta alla signora Federica Mormando del Corriere della Sera

La sig.ra Federica Mormando scrive sul Corriere della Sera (http://scuoladivita.corriere.it/2015/01/03/perche-la-lingua-dei-segni-rischia-di-creare-isolamento/) esprimendo la sua preoccupazione sul fatto che la lingua dei segni rischia di creare isolamento, vede con un certo allarme la diffusione della lingua dei segni e l’istituzione di corsi per insegnarla, anche a livello universitario. Conclude poi con questa affermazione che riportiamo fedelmente: ” […]

Nov
18

La risposta del Movimento LIS Subito!

Oggi (18 novembre) riceviamo passaparola via sms molto orrendo: “Disegno di legge 1500 – Il gruppo (non associazione) LIS SUBiTO favorisce questo disegno che comporterà a un rigetto da parte delle istituzioni e politici perché non pienamente accessibile a 360 gradi come vogliono i politici. La domanda che pongo è questa: tutti si lamentano dell’ens […]