Convegno “PIANETA GIUDIZIARIO E SORDITA’: INSIEME SI PUO’ !”

Il Movimento LIS Subito! ha partecipato il 9 aprile 2016 al convegno “PIANETA GIUDIZIARIO E SORDITA’: INSIEME SI PUO’! in occasione del 10° anniversario della scomparsa di GIUSEPPE GIULIANI.Si è parlato di accessibilità e delle condizioni di lavoro dei dipendenti del Ministero della Giustizia e della pesante situazione carceraria in cui si trovano i sordi […]

SCAMBIO CULTURALE CON STUDENTI AMERICANI DELL’UNIVERSITA’ DI TAMPA, FLORIDA INTERCULTURAL EXCHANGE WITH AMERICAN STUDENTS FROM TAMPA UNIVERSITY IN FLORIDA

Il giorno 18 marzo 2016 c’è stato un incontro culturale fra un gruppo di studenti americani e il loro professore di linguistica Steven Surrency e il Movimento LIS Subito! insieme all’associazione CODA. Questo incontro è stato organizzato nell’ambito di un programma di incontri di una settimana durante la quale gli studenti si sono confrontati con […]

Italia premiata dall’Onu per l’inclusione dei ragazzi disabili a scuola: è tutto oro quello che luccica?

L’Italia ha recentemente ricevuto un riconoscimento dall’Onu, perché la stragrande maggioranza dei 234 mila alunni disabili non frequenta le scuole “speciali”. (http://www.lastampa.it/2016/02/09/cultura/scuola/italia-premiata-dallonu-per-l-inclusione-dei-ragazzi-disabili-a-scuola-u3DVfrJPfVTK2Ew6c9F6jN/pagina.html ) Ma il fatto di essere inclusi nelle scuole cosiddette “normali” significa automaticamente “inclusione”? Le scuole normali sono sempre preparate a gestire la disabilità? Sembrerebbe proprio di no, a giudicare da ciò che leggiamo […]

I sordomuti non esistono più. Da 10 anni.

Con la legge n. 95, “Nuova disciplina in favore dei minorati auditivi”, approvata il 20/02/2006, il termine “sordomuto” è sostituito con l’espressione “sordo” (art. 1, http://www.camera.it/parlam/leggi/06095l.htm).Eppure, a 10 anni di distanza, ancora oggi giornalisti e titolisti continuano ad utilizzare quel termine ormai obsoleto e politically uncorrect per definire la sordità congenita. Non si tratta solo […]

Educazione sessuale per le persone sorde bilingui

L’accesso all’informazione è un diritto, informare e rendere accessibile l’informazione è un dovere. Di Infezioni Sessualmente Trasmissibili (IST)non si informa mai abbastanza. Se a questo silenzio mediatico ci aggiungiamo il fatto che spesso tale informazione non viene resa accessibile a persone con disabilità sensoriale, gli effetti collaterali sono devastanti. Un progetto per informare le persone […]

Il dibattito sul riconoscimento della LIS

Il mondo della sordità è contradditorio: c’è chi, giustamente, lotta per i propri diritti, e chi sostiene che quei diritti siano sbagliati; chi dice che le agevolazioni sono troppe, e chi si lamenta perché sono troppo poche; chi si batte per averne di più, e chi fa lo splendido perché si può permettere di rinunciarvi; […]

La Corea del Sud riconosce la Lingua dei Segni Coreana… e in Italia?

  Fonte: https://medium.com/@tchoi8/korean-sign-language-is-an-official-language-in-korea-now-8d7d49dfb633#.4yp9upfnf 

Sordionline: iter legislativo Lis al Senato

   http://www.sordionline.com/index.php/2016/01/iniziato-liter-legislativo-per-il-riconoscimento-della-lingua-dei-segni-italiana/

Auguri di Buone Feste

   Auguri di un Buon Natale e di un sereno Anno Nuovo, con la speranza che il 2016 porti ad una rapida approvazione della Legge sul riconoscimento della Lingua dei Segni Italiana, per garantire pari opportunità a tutte le persone sorde: tutti hanno diritto alla libertà di scelta del percorso riabilitativo e della lingua con […]

La replica all’articolo FIADDA

Abbiamo apprezzato la risposta immediata dell’Ens all’articolo della Fiadda e la condividiamo pienamente in quanto crediamo nella libertà di scelta e nel modello di educazione bilingue. Articolo ENS: http://ens.it/canali-tematici/primo-piano/7746-replica-del-presidente-nazionale-ens-allarticolo-il-presidente-della-fiadda-antonio-cotura-il-suo-pensiero-sulla-lis Articolo FIADDA: http://www.sorditasenzabarriere.it/index.php/articoli-da-fonti-esterne/70-il-presidente-della-fiadda-antonio-cotura-il-suo-pensiero